Pubblicato in: Senza categoria

#SEMEPI: Intervista all’editore Stefano Tevini, La Ponga Edizioni

 

Siamo alla nostra quinta intervista, vediamo quale Casa Editrice conosceremo oggi!

 

 

 

La Casa Editrice

La Ponga Edizioni si occupa di storie. La narrativa, sia essa mainstream o di genere, è il nostro interesse e la nostra mission è raccontare: fantascienza, noir, fantasy o qualsiasi altra forma un romanzo possa prendere.

Fruibilità, alta qualità e un certo gusto pop sono i segni distintivi dei prodotti La Ponga Edizioni: libri curati sotto ogni punto di vista, moderni nel taglio e rivolti a un pubblico amante di letture di livello ma al tempo stesso privo di pregiudizi verso la narrativa di genere, frutto di una linea editoriale attenta e ricettiva verso gli stimoli dell’industria culturale e dell’intrattenimento contemporanea.

La Ponga edizioni pubblica romanzi, sia autoconclusivi sia seriali, raccolte di racconti e fumetti. Il nostro interesse è, prevalentemente, la narrativa di genere e siamo alla costante ricerca di prodotti che si distinguano, oltre che per qualità, per originalità. I libri La Ponga edizioni hanno un taglio particolare e mai banale che li distingue all’interno del mercato editoriale.

Valutiamo i manoscritti per l’eventuale pubblicazione digitale e, per le opere di maggior interesse, cartacea, solo dopo averne letto le sinossi ed averle giudicate di nostro interesse.

Non pubblichiamo saggistica, manualistica o poesia.

Non chiediamo contributi, sotto nessuna forma, per la pubblicazione.

CONTATTI UTILISito: La Ponga Edizioni
Pagina Facebook: La Ponga Edizioni
E-mail: redazione@lapongaedizioni.it

Diamo il benvenuto a Stefano Tevini, l’editore della La Ponga Edizioni!
Ma bando alle ciance: cominciamo subito con le domande.
 
Cominciamo con una domanda semplice, ma che mi ha sempre incuriosita: qual è il motivo della scelta del nome della Casa Editrice e del logo?
Cominciamo quindi con un simpatico aneddoto! Marcello Nicolini, nostro collaboratore e uno dei fondatori della casa editrice, aveva la ragazza a Parma ed era molto divertito dal suo modo di chiamare il furetto, ovvero, per l’appunto, la ponga, che altrove pare essere il nome gergale per la pantegana. In ogni caso ecco qui, un nome piccolo con una storia strampalata, esattente come noi!

Lasciamo da parte le curiosità e veniamo alle domande tecniche! Qual è la vostra linea editoriale? Di quali generi vi occupate?

Ci occupiamo dei generi popolari della narrativa. Giallo, noir, fantascienza, fantasy e, in generale, tutte le declinazioni della narrativa di genere. Per quanto artificiosa e per certi versi vuota possa essere la distinzione fra letteratura “alta” e letteratura “di consumo”, noi teppisti casinari e anti elitari amiamo incondizionatamente quest’ultima.

 

Pubblicate solo libri di autori italiani o anche di autori stranieri? Perché questa scelta?

Al momento sia italiani sia stranieri ma, per una questione di rapporto costi-resa, oltre che di strategia commerciale, stiamo rivedendo la nostra politica bilanciando il catalogo verso gli italiani.

 

Pubblicate cartacei o ebook?

Il mercato digitale in Italia non decolla, tuttavia non essere presenti con gli e-book, una volta pronto il materiale per i volumi cartacei, a nostro avviso non ha senso, è precludersi una presenza di mercato a costo pressoché zero. In un mercato dove l’editoria sviluppata potrebbe aver addirittura senso il contrario.

 

Su quale aspetto ponete maggior attenzione per la pubblicazione e/o promozione di un libro?

I nostri prodotti devono essere accattivanti ma solidi, senza dubbio commerciabili senza, tuttavia, sacrificare la qualità per correre dietro al trend del momento. Cerchiamo libri leggibili e, potendoci permettere di sperimentare grazie all’agilità conferitaci dalle nostre modeste dimensioni, fuori dagli schemi, con un proprio forte carattere peculiare.

 

Qual è la distribuzione della vostra Casa Editrice?

Directbook è il nostro distributore principale. Siamo quindi disponibili in tutte le librerie italiane, su Amazon, IBS e su tutti i principali store on-line. Potete acquistare i nostri libri direttamente dalla nostra pagina Facebook.

 

Siamo già giunti all’ultima domanda! Prima di salutarci un’ultima cosa: qual è la qualità indispensabile per un editore? E quali requisiti deve avere un autore per attirare la vostra attenzione?
Anzitutto, un autore deve saper scrivere. La padronanza dello stile e delle strutture della narrazione sono fondamentali. Di manoscritti ne arrivano tanti e tanti ne dobbiamo valutare, di conseguenza è fondamentale distinguersi grazie a uno stile scorrevole e in grado di agganciare il lettore fin dalle prime battute. 
Grazie mille a Stefano Tevini per averci dedicato parte del suo tempo e aver soddisfatto la nostra curiosità!
Io vi rimando alla pagina Facebook di SEMEPI, ricordandovi che per i prossimi 7 giorni pubblicizzeremo 7 titoli del catalogo della La Ponga Edizioni.
Mi raccomando, passate a trovarci!

 

Annunci
Pubblicato in: Interviste, Senza categoria

#SEMEPI: Intervista all’Editrice Fausta Di Falco, VerbaVolant Edizioni

 

 

Vediamo quale Casa Editrice conosceremo oggi!

 

La Casa Editrice
La VerbaVolant edizioni è una casa editrice indipendente.
Amiamo i libri, il profumo della carta e dell’inchiostro, i colori.
Ci rivolgiamo a grandi e piccini; per entrambi realizziamo i “Libri da Parati”, libri e poster d’autore insieme. 
Abbiamo sede a Siracusa. Per lavorare abbiamo bisogno della luce del nostro sole e dell’odore del nostro mare che scandisce le giornate quando è increspato dallo scirocco, quando è sereno e invitante o quando è nero e gonfio di tempesta. 
Ci troverete però sempre in giro per l’Italia per fiere, manifestazioni, presentazioni. 
CONTATTI UTILI
Sito: VerbaVolant Edizioni
Pagina Facebook: VerbaVolant Edizioni
E-mail: info@verbavolantedizioni.itDiamo il benvenuto a Fausta di Falco, l’editrice di VerbaVolant Edizioni!
Ma bando alle ciance: cominciamo subito con le domande.

Cominciamo con una domanda semplice, ma che mi ha sempre incuriosita: qual è il motivo della scelta del nome della Casa Editrice e del logo?

La scelta ha un motivo che potrei definire “familiare”: infatti sia i miei nonni che i miei genitori mi hanno fatto crescere in un ambiente non solo pieno di libri ma anche ricco di “citazioni classiche”. Così fin, da piccola, ho imparato diversi motti latini e uno dei miei preferiti era proprio Verba volant, scripta manent. Quando ho deciso di imbarcarmi in questa impresa mi sono soffermata molto a riflettere su un nome che rispecchiasse la mia idea. Dal momento che vorrei che le parole dei nostri libri accompagnassero i lettori nella loro vita… ecco qui: le parole che “volano” assieme a loro. Pensare alla seconda parte del motto poi diventa inevitabile ed ecco che ci ricolleghiamo alla parola stampata sulla carta! Il logo è una conseguenza di questa idea. Un libro le cui pagine si sfogliano al vento.

Lasciamo da parte le curiosità e veniamo alle domande tecniche! Qual è la vostra linea editoriale? Di quali generi vi occupate?
Noi abbiamo una collana di narrativa, prevalentemente di genere surreale, che è quello che preferiamo; abbiamo poi una collana di libri per bambini e una collana che abbiamo anche registrato nel marchio e nel design, I libri da Parati®. Questi ultimi uniscono alla passione per le storie quella per le illustrazioni. Dei libri che si aprono, non si sfogliano e poi possono essere appesi rivelando la loro doppia natura di libri e oggetti di design.

Pubblicate solo libri di autori italiani o anche di autori stranieri? Perché questa scelta?
Fino adesso abbiamo pubblicato solo autori italiani, ma a dicembre uscirà il nostro primo libro in traduzione: un fumetto di Custodio, un illustratore brasiliano, su Anita Garibaldi. In generale preferiamo libri che vedono la luce con noi la prima volta!

Pubblicate cartacei o ebook?
Siamo in primo luogo editori “tradizionali”, quindi di libri cartacei anche perché chi conosce le nostre pubblicazioni sa che amiamo molto la carta e la usiamo anche in maniera “alternativa”. qualche esempio? Una pubblicazione uscita a maggio, Monsieur lavoisier e il segreto della trasformazione è realizzato con una cucitura singer effettuata a mano e ha degli inserti in copertina di pluriball, sabbia e cartone, oltre a della carta seminabile artigianale. Uno dei nostri libri da parati, Fiori bianchi bacche di caffè è realizzato su una carta riciclata derivata dagli scarti della lavorazione del caffè. Detto questo facciamo anche ebook, ma soltanto della narrativa e soltanto di quello che esiste già in versione cartacea.

Su quale aspetto ponete maggior attenzione per la pubblicazione e/o promozione di un libro?
Di solito un progetto per colpirci deve essere originale. In generale prestiamo attenzione a prodotti più particolari che sicuramente non troverebbero spazio nelle grosse case editrici.

Qual è la distribuzione della vostra Casa Editrice?
Abbiamo una distribuzione nazionale tradizionale con i distributori CDA ma abbiamo due circuiti alternativi che arricchiscono l’offerta: Libraio amico, una serie di librerie a rapporto diretto in tutta Italia, e Satellite libri. Oltre al sito della casa editrice naturalmente.

Siamo già giunti all’ultima domanda! Prima di salutarci un’ultima cosa: qual è la qualità indispensabile per un editore? E quali requisiti deve avere un autore per attirare la vostra attenzione?
Bella domanda… la prima cosa che mi viene di dire è: tenacia, caparbietà, creatività, lungimiranza, pazienza e tanta tanta forza di volontà! le difficoltà sono continue quindi senza una grande passione non si può andare avanti. un autore deve anzitutto sapersi porgere nella maniera giusta, dimostrando di averci contattati perché ha scritto qualcosa di adatto al nostro catalogo. come dicevo prima ci colpisce l’originalità e naturalmente… un ottimo stile!

Grazie mille a Fausta Di Falco per averci dedicato parte del suo tempo e aver soddisfatto la nostra curiosità.
Io vi rimando alla pagina Facebook di SEMEPI, ricordandovi che per i prossimi 7 giorni pubblicizzeremo 7 titoli del catalogo della VerbaVolant Edizioni.
Mi raccomando, passate a trovarci!